I carabinieri indagano su un presunto caso di peculato al Comune di Cinisi

Comune_di_CinisiRischia una denuncia a piede libero con l’accusa di abuso d’ufficio e peculato, un funzionario in servizio al Comune di Cinisi che risiede a Partinico. L’uomo, avrebbe utilizzato quotidianamente per scopi personali, un’autovettura di servizio di proprietà dell’ente locale, per tragitti verso l’abitazione privata che dista circa 15 km dal posto di lavoro. A seguito di alcune segnalazioni pervenute al 112, i carabinieri della Compagnia di Carini stanno seguendo gli accertamenti di rito. Ai controlli avrebbero collaborato anche i militari del nucleo radiomobile della compagnia di Partinico e i colleghi della stazione di Cinisi che, starebbero valutando se l’uso improprio possa essere avvenuto temporaneamente e in via del tutto eccezionale o in modo continuativo. Al vaglio degli Continua a leggere

Terrasini, il consigliere comunale Brunetti lascia la maggioranza

consigliere Salvo BrunettiLascia la maggioranza consiliare, il consigliere di Terrasini Salvo Brunetti, che aderisce ufficialmente al PD, passando così tra i banchi dell’opposizione. Il sindaco Massimo Cucinella perde un altro pezzo del gruppo “Terrasinus”, del quale nei mesi scorsi si era già allontanato Dario Giliberti, dichiarandosi indipendente. Ne fa parte pure Norino Ventimiglia, attuale assessore all’urbanistica. “Avevo scelto di dare credito a Massimo Cucinella –afferma il consigliere Brunetti- per evitare di far ripiombare il Comune nel clima di scontro che ha caratterizzato la passata legislatura”. Brunetti cita una serie di proposte per migliorare i servizi comunale che però sarebbero rimaste inascoltate.

IL DOCUMENTO DEL CONSIGLIERE COMUNALE SALVO BRUNETTI Continua a leggere

Terrasini, “grave situazione igienico-sanitaria del territorio comunale”

massimo-cucinella-sindaco-webIl sindaco di Terrasini ha adottato un’ordinanza contingibile e urgente ex art. 191 del D. Lgs 152/2006 per la raccolta ed il conferimento in discarica dei rifiuti del territorio comunale di Terrasini ma tutto rimane bloccato a causa di una mancata autorizzazione regionale.  

Considerata la grave emergenza igienico-sanitaria, che determina pericolo per la salute e l’incolumità pubblica a causa dell’accumulo abnorme di rifiuti nel territorio di Terrasini a causa della protratta e reiterata interruzione del servizio di raccolta dei rifiuti da parte della Società Servizi Comunali integrati ATO PA1, da diversi giorni  il Sindaco, avv. Massimo Cucinella, lavora alla predisposizione dell’ordinanza che permetterebbe con un intervento straordinario di uscire dalla grave situazione igienico-sanitaria in cui versa il paese a causa dai notevoli accumuli di spazzatura. Ma ad oggi, tutto il lavoro fatto sembra risultare inutile.

Il Sindaco esprime Continua a leggere

Cinisi, presentazione della Guida di Cinisi-Terrasini e Dintorni

giangiacomo palazzolo sindaco di cinisiSabato prossimo 27 settembre a Cinisi, in collaborazione con il Comune di Terrasini e l’Associazione Culturale “La Gru e l’Aquila” alle ore 17,30 presso il Museo delle Carrozze di via del Mare avrà luogo la presentazione della Guida di Cinisi-Terrasini e Dintorni.

La Guida è stata redatta dal giornalista Silvio Ruffino gratuitamente e con il contributo di un gruppo di commercianti, alberghi, B&B di Cinisi e Terrasini.

La Guida è una pubblicazione di 100 pagine ed indica il percorso turistico dei due territori per visitare musei, monumenti, chiese e tanti altri luoghi storici interessanti.

Inoltre la Continua a leggere

Cinisi, il Movimento 5 stelle critica l’ordinanza sui rifiuti

5 stelle“Ancor prima di parlare di interventi sanzionatori verso i cittadini si deve rendere efficiente il servizio di raccolta dei rifiuti. Bisogna che l’amministratore intervenga affinché non vi siano più interruzioni, ed i primi interventi sanzionatori dovrebbero essere rivolti verso chi gestisce la raccolta dei rifiuti. Il Sindaco deve far valere i diritti dei cittadini che rappresenta, non pensare solo a punirne i comportamenti scorretti. Ricordiamo che in questa situazione i cittadini sono le vittime.
I colpevoli sono altri.” Esordisce così il movimento 5 stelle di Cinisi commentando l’ordinanza emessa dal sindaco Giangiacomo Palazzolo, con la quale si regolamentano le modalità del conferimento dei rifiuti solidi urbani. Nel provvedimento, infatti, il primo cittadino motiva le sanzioni previste, scrivendo che è necessario scoraggiare il comportamento di pochi che compromettono l’igiene e il decoro del centro abitato. Entrando nel Continua a leggere

Il maltempo provoca allagamenti anche a Cinisi

allagamento cinisiForti piogge e raffiche di vento hanno creato numerosi disagi in tutta la costa occidentale della Sicilia. I maggiori problemi a Palermo e nei comuni della provincia. A Cinisi, un violento acquazzone ha provocato l’allagamento di via Paolo Borsellino, importante arteria viaria che costeggia, dal lato monte, la pista dell’aeroporto Falcone e Borsellino. Numerosi tombini sono andati in tilt e la strada è stata letteralmente invasa da sacchetti della spazzatura. Lungo l’asse Continua a leggere

A Terrasini, attesa una delegazione tedesca per un nuovo gemellaggio

Da sabato 27 a lunedi 29 settembre il sindaco dei Comuni Unificati dell’Osternienburger Land insieme al sindaco di Elsinigk e di Reppichau conosceranno Terrasini e le sue attrazioni per avviare una nuova collaborazione.

terrasiniSabato 27 settembre l’amministrazione comunale guidata da Massimo Cucinella ospiterà un gruppo di rappresentanti politici provenienti dal Comune di Osternienburg con l’intento di avviare le fasi preliminari utili alla sottoscrizione di un gemellaggio.

Per tre giorni, dunque, Stefan Hemmerling, sindaco dei Comuni Unificati dell’Osternienburger Land; Karl Baukub, presidente del Consiglio Comunale e sindaco locale di Elsinigk ed Erich Reichert, presidente del Direttivo della CDU e sindaco locale di Reppichau visiteranno Terrasini e le sue principali attrazioni.

La delegazione è Continua a leggere

È morto Vittorio Emanuele Orlando

Con lui scompare un pezzo molto importante della storia politica-culturale e scientifica di Terrasini.

vittorio emanuele orlandoUomo poliedrico, dalla forte e volitiva personalità (va ricordato che fu diretto discendente del più volte ministro Orlando, di cui portava orgogliosamente il nome), si impegnò strenuamente e per l’intero arco della sua lunga vita, insieme con altri protagonisti del dopoguerra terrasinese, a esaltare la vocazione turistica di Terrasini.

Proveniente dalle fila del Partito Liberale, di cui fu esponente di primo piano, a metà degli anni Sessanta aderì alla D.c. di cui divenne uno fra i principali protagonisti. Negli ultimi periodi della sua vita si avvicinò al PDS poi PD, ma ormai era di fatto fuori da tempo dalla vita politica attiva.

Ma quel che lo ha caratterizzato maggiormente Continua a leggere

Passaggio di consegne all’Ufficio Circondariale Marittimo di Terrasini

“Passaggio di consegne all’Ufficio Circondariale Marittimo di Terrasini, il Tenente di Vascello Stefano Lamanna il nuovo Comandante”

Comando della Guardia Costiera di TerrasiniUna sentita cerimonia ufficiale e la formula di rito pronunciata in nome del Capo dello Stato, hanno di fatto sancito il passaggio di testimone tra il Tenente di Vascello Alberto BOELLIS e il Tenente di Vascello Stefano LAMANNA da oggi al Comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Terrasini.

Alla presenza del Direttore Marittimo di Palermo Contrammiraglio Francesco CARPINTERI, dell’Arcivescovo di Monreale Mons. PENNISI, dei Sindaci di Terrasini, Cinisi, Trappeto, Balestrate, Carini e Partinico e di svariate autorità civili e militari, i due Ufficiali del Corpo delle Capitanerie di Porto hanno di fatto ufficializzato il cambio al vertice dell’Ufficio di Terrasini.

Molteplici apprezzamenti per il Continua a leggere

Trappeto, pesca illecita di ricci di mare

Guardia Costiera Terrasini_ricci di mare rigettatiNel corso di accertamenti ed a seguito di appostamento realizzato da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini nei pressi del porto di Trappeto, è stata elevata una sanzione amministrativa per un ammontare di circa € 4.000, a soggetti responsabili di aver pescato, e trasportato via terra (in numero superiore a quanto previsto), circa 1.300 ricci di mare.

I soggetti di Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.778 follower